{[adsense:type=leaderboard]}

Compilazione Bollettini I.C.I

Compila i campi sottostanti per ricevere informazioni da più uffici CAF della tua zona relative i servizi di assistenza fiscali.

Ti basterà descrivere la tipologia di prestazione che desideri e rilasciare un recapito al quale ricontattarti. Il servizio è gratuito.


Descrizione Compilazione Bollettini I.C.I

In base al decreto legislativo numero 504 del 1992 sono tenuti alla compilazione bollettini I.C.I: tutti i proprietari di fabbricati, terreni edificabili ed agricoli situati su tutto il territorio dello stato, i titolari di diritti reali di godimento, come usufrutto, uso abitazione, enfiteusi ecc, su immobili o su terreni edificabili ed agricoli; i locatari detentori della locazione finanziaria (leasing) e infine i concessionari di aree demaniali. Se l’immobile in questione appartiene a più proprietari, l’imposta va suddivisa in base alle quote di possesso dei singoli proprietari.

Per poter effettuare correttamente la compilazione bollettini I.C.I cerca i centri Caf o i migliori professionisti del settore direttamente sul portale Imprendo.org dove basta semplicemente inserire la regione in cui vivi.

L’ICI si calcola applicando al valore dell’immobile le aliquote e tutte le detrazioni previste dal comune in cui sorge l’immobile in questione. Per poter stabilire il valore dell’immobile bisogna fare riferimento alla rendita catastale aumentata del 5% e moltiplicata per diversi fattori che dipendono dal tipo di immobile.

I termini di compilazione del bollettino ICI corrispondono con quelli della dichiarazione dei redditi. Tale dichiarazione Ici va presentata qualora si siano verificate delle variazioni rispetto all’immobile; variazioni che devono essere sopravvenute nell’anno precedente a quello della dichiarazione stessa.
Per pagare l’ICI si può utilizzare l’apposito bollettino postale o utilizzare il modello F24.

Il versamento va effettuato ovviamente in maniera distinta in riferimento al territorio di ciascun comune in cui sono ubicati i vari immobili. Tale regola implica che bisogna indicare ciascun immobile per il quale si prevede il versamento della quota ici. L’importo da pagare va indicato al netto delle detrazioni e va arrotondato per difetto se la frazione decimale è inferiore ai 49 centesimi, per eccesso se invece la frazione decimale è superiore ai 49 centesimi.

 

Trova il professionista per Compilazione Bollettini I.C.I nella tua zona